Scrivici Un messaggio
Francesco Minuti e i suoi Murales sinonimo di “Libertà”

Francesco Minuti e i suoi Murales sinonimo di “Libertà”

Francesco Minuti è un artista italiano, nato a Cosenza nel 1992.

Abbiamo deciso di collaborare con lui, mossi non solo dal forte legame affettivo, ma soprattutto dal senso di appartenenza alla nostra città: siamo orgogliosi di avere dentro casa un “giovane grande” artista che ha portato le sue opere fuori dai confini bruzi, partecipando a numerosi premi e rassegne d’arte in Italia, Spagna, Ungheria, Stati Arabi Uniti e USA e Singapore.

Estravagante ha deciso quindi di realizzare delle T-shirt con i suoi murales che si trovano a Diamante (Cs), proprio perché, attraverso un linguaggio immediato quasi fumettistico, “parlano” al popolo, a tutti. Nei murales, l’artista esprime il suo amore per il mare e il suo concetto di Viaggio, sinonimo di libertà che Estravagante, appunto, condivide interamente. D’accordo con lui, abbiamo anche realizzato la versione in stile “pop-art”.

I murales scelti sono i seguenti:

L’ ARCA DI NOE proprio perché essa traghettava tutto ciò che era caro nella vita. Nella barchetta di carta che rappresenta la fragilità della vita, infatti a contatto con l’acqua durerà poco, troviamo le casette e la conchiglia simbolo delle nostre origini, il giocattolo di pinocchio, per ricordare anche la parte ludica della vita, quindi i bambini che sono il nostro futuro, la nostra speranza e, infine, il cuore che rappresenta i nostri affetti, i legami e quindi l’amore.

MUTATIONS (pesce meccanico) parla del sopravvento della tecnologia e, quindi, dei disastri ambientali.

HIPPOCAMPUS GENESI (cavalluccio marino) parla dell’origine del mare, della paternità e del senso di appartenenza al territorio mediterraneo.

POSEIDONIA (la medusa), parla della profondità del mare, della libertà e della bellezza delle specie che abitano i mari, gli animali marini.

Francesco si diploma presso il Liceo Artistico Statale di Cosenza e consegue la Laurea in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. Da sempre frequenta lo studio del padre, il Maestro Diego Minuti, dove si forma apprendendo i segreti delle tecniche usate dai grandi maestri del passato, reinterpretandone i concetti in chiave contemporanea.

Il tema dominante delle sue opere è il silenzio assordante della brutalità umana, i ritratti di bambini, donne, uomini o antichi dipinti raccontano migliaia di storie, luoghi ed epoche corrosi dalla noncuranza dell’uomo.

Tante le idee che Estravagante sta già pensando di sviluppare insieme a lui, famoso soprattutto per la creazione di sculture con materiali di recupero di qualsiasi provenienza: vogliamo realizzare “opere” esclusive che possano accendere in ognuno di noi sentimenti, valori e soprattutto la fantasia, perché grazie a essa si può “vagare”.

Tutti i Commenti